Lo sapevi? Secondo l’OMS circa il 17% di persone NEL MONDO soffre di problemi fisici da sedentarietà, tu rientri tra questi? Io sono Cristiano e voglio aiutarti a scoprirlo.

Secondo l’OMS la sedentarietà è il quarto fattore di rischio di mortalità a livello globale. Infatti, si stimano circa 3.200 milioni di morti l’anno per sedentarietà.

Non lo immaginavi, vero? Si parla, in altri termini, della “malattia del secolo”. È sempre più diffusa – in particolare tra gli adulti – persi tra la frenesia degli impegni giornalieri, ma anche nei giovani, soprattutto dopo questo anno pandemico, che ci ha costretti in casa senza avere troppa scelta.

Molte persone sedentarie non sanno di esserlo. Infatti, alcuni tra i ragazzi che si allenano con me, pensavano di essere persone fisicamente attive, poiché svolgevano corsa o la passeggiata veloce due volte a settimana. Ma non lo erano.

Bisognerebbe includere nella nostra routine giornaliera, almeno 150 minuti di allenamento settimanali per sentirci meglio.

Ma perché?

Il nostro corpo, fin dai nostri antenati, è stato progettato per il movimento. Basti pensare all’homo habilis, veloce cacciatore. Tutti noi siamo programmati per correre, saltare, camminare.

Se poi ad uno sbagliato esercizio fisico, si associa anche una cattiva alimentazione, è molto facile incappare in malattie gravi come obesità, problemi circolatori, disturbi metabolici e patologie croniche da cui poi è difficilissimo uscire.

Solo questo motivo dovrebbe bastare per darci la motivazione, ogni giorno, per includere l’attività fisica nella propria routine. Ma come fare?

Continua a guardare il video, tra qualche minuto ti darò alcuni consigli per cercare di uscirne e ti mostrerò dimostrazioni REALI di persone che cambiando il loro stile di vita sono riuscite ad avere molto più tempo a disposizione per le loro faccende giornaliere includendo anche l’allenamento. Ti sembra impossibile, vero?

Prima, però, capiamo insieme quali conseguenze può comportare uno stile di vita sedentario.

Essere delle persone sedentarie può causare molti problemi, dalla postura a patologie più serie e gravi da cui poi è difficile uscire.

Basterebbe capire che grazie all’esercizio fisico, il nostro corpo rallenta il processo di invecchiamento. In poche parole, ringiovanisce.

Con l’attività fisica si può contrastare l’ingrassamento, l’incurvatura, l’indebolimento fisico e muscolare. Si può vivere meglio e molto più a lungo di quanto si pensa.

E c’è una motivazione scientifica alla base di ciò.

L’organismo umano è caratterizzato da un costante ricambio cellulare. I muscoli si rinnovano 3 volte l’anno, le piastrine ogni 10 giorni, le ossa ogni 2 anni circa, le papille gustative ogni giorno.

Ogni volta che svolgiamo esercizio fisico, si sottopone il corpo ad un sano stress, che innesca un processo di riparazione che velocizza il ricambio cellulare, rinforza muscoli e tessuti, contrasta l’invecchiamento, previene molte malattie migliorando del 60% la qualità della vita.

Inoltre l’esercizio fisico ha benefici anche sull’umore, perché sviluppa la dopamina, una molecola che contrasta lo stress emotivo cronico. Ricorda: il modo in cui sceglierai di vivere quotidianamente, determinerà il tuo stato di salute.

Come abbiamo detto, dunque, la sedentarietà aumenta del 35% il rischio di patologie croniche e stare seduti fino a 15 ore al giorno comporta diversi problemi per la tua salute.

A dirlo sono i più recenti studi accademici dell’università di Yale, una delle migliori al mondo. Vediamo insieme 5 dei problemi più comuni.

1. Ansia e depressione

Secondo uno studio pubblicato su Mental Health and Physical Activity, maggiore è il tempo che si passa seduti, più aumenta il rischio di soffrire di disturbi psichici, quali ansia e depressione.

2. Cancro

Una ricerca del Journal of the National Cancer Institute ha evidenziato come ogni due ore extra al giorno seduti aumenti il rischio di tumore al colon e all’endometrio rispettivamente dell’8 e del 10 per cento.

3. Obesità, diabete e problemi cardiaci

La sedentarietà incide sul metabolismo di grassi e zuccheri e sulla risposta dell’organismo all’insulina. Inoltre, il colesterolo può aumentare. Tutto ciò può quasi raddoppiare le probabilità di diabete e aumentare del 14% il rischio di malattie cardiovascolari.

4. Ossa fragili

Il movimento sollecita la colonna vertebrale in modo positivo, segnalando alle cellule di rinnovare il vecchio tessuto osseo. Quando invece si rimane troppo seduti il corpo rimpiazza meno di quello che perde, il che si traduce in ossa fragili e in un maggiore rischio di osteoporosi.

5. Coaguli di sangue

La sedentarietà rallenta il flusso sanguigno nelle gambe, aumentando il rischio di coaguli. Una condizione oltremodo rischiosa per le donne: secondo uno studio, chi resta seduta per più di 40 ore settimanali ha una probabilità più che doppia che un coagulo si sposti ai polmoni rispetto a chi siede per meno di 10 ore.

Ma quindi come fare per risolvere queste problematiche?

Abbiamo appurato che svolgere esercizio fisico equivale ad assumere una medicina naturale. Per uscirne completamente ti servirebbe intraprendere un percorso che parta da zero. Se vuoi essere seguito arriva alla fine del video e lasciami i tuoi dati, ti richiamerò e potremo parlarne meglio.

Intanto che decidi, puoi cominciare seguendo questi 3 step.

1. 30 minuti per 5 giorni

Basterebbero solo 30 minuti al giorno per 5 giorni a settimana di attività aerobica moderata. Chiaramente, bisogna abbinarci degli esercizi per il potenziamento e la tonificazione muscolare. I benefici sono molteplici tra cui:

– Rafforzamento dei tendini e legamenti,
– Incremento della densità ossea con conseguente prevenzione

dell’osteoporosi
– Miglioramento propriocettivo e coordinativo.

Oltre alla mezz’ora consigliata al giorno di camminata o corsa (per una media giornaliera di 10.000 passi), sarebbe ottimale abbinare 3 allenamenti della durata di 30/45 minuti l’uno.

Ma Cristiano, mi chiederai, è meglio la corsa o la camminata veloce?

La ricerca scientifica dimostra che i benefici per la salute di queste due attività sono sostanzialmente gli stessi.

Infatti, correre 15 minuti 5 volte alla settimana ha gli stessi benefici di camminare 30 minuti per 5 volte a settimana.

con il metodo TUTTO TOP  ti basteranno solo 20 minuti.

2. Rendi l’allenamento un’abitudine

Vuoi sapere qual è il segreto per rendere l’allenamento un’abitudine?

Paradossalmente non c’è nessun segreto. Dipende solo e soltanto dalla tua mente. Devi iniziare a pensare all’allenamento come un momento da dedicare a se stessi (come fare la doccia, mangiare un gelato o guardare la televisione).

Io mi alleno da 30 anni, Ma ancora oggi c’è una vocina che mi dice “oggi riposati, puoi farlo domani”. Non è facile, ma puoi vincerla.

Se ti allenerai nonostante tu non ne abbia voglia, creerai un’abitudine e vedrai che il tempo che dedichi all’allenamento, diventerà soprattutto un momento di divertimento e di benessere per la tua mente e il tuo corpo.

Alcuni studi sottolineano che prima di rendere un comportamento un’abitudine, servano dai 21 ai 66 giorni. Tanto, non è vero?

3. Non focalizzarti sul progresso giornaliero, pensa all’obiettivo finale

Ognuno di noi ha degli standard personali. È fondamentale crearsi degli obiettivi reali e concreti, basati su noi stessi e non sugli altri. Parti piano, sarà la costanza a fare la differenza e ti permetterà di ottenere risultati sostenibili nel tempo.

Prima di vedere dei risultati ci vorranno almeno 6 mesi.

L’80 % delle persone abbandonano dopo il primo mese, perché si creano degli obiettivi impossibili, pretendendo i risultati subito e usando programmazioni sopra il loro potenziale.

Bisogna essere tolleranti se un giorno si è più giù di morale e non si ha voglia di rispettare il programma o di allenarsi. Un solo giorno, rispetto ad una vita intera, non fa la differenza.

Per questo è importantissimo partire piano e seguire una giusta progressione, in modo da creare step facili e potenzianti.

A tutto top  è per la casalinga di 50 anni come l’imprenditore o il ragazzo che lavora in smartworking o la signora in carriera.

Prenota la tua consulenza!

PERCHE UNA CONSULENZA CON ME?

Ti aiuterò a Definire i tuoi obbiettivi, trovando la giusta costanza nei tuoi allenamenti.

Ti darò le indicazioni per imparare a muoverti nel modo corretto nei principali movimenti a corpo libero (Squat, Push Up, Lunge, Squat Thrust) o, se vorrai, su 3-4 movimenti con Kettlebell o Clubbell.

Ti spiegherò come creare un allenamento sostenibile in base al tuo stile di vita e come renderlo parte integrante di essa.

FACCIAMO UN RECAP:

-Avrai a disposizione 1 ora con me (il tuo coach personale).

-Riceverai i video della spiegazione dei movimenti che tratteremo nella video-consulenza e saranno per sempre tuoi, così potrai rivederli quando vuoi.

-Determinare i tuoi obbiettivi .

– Tutorial per Correggere i principali movimenti a corpo libero (Squat, Push Up, Lunge, Squat Thrust) oppure di altri movimenti con il Kettlebell o Clubbell.

– Capirai come impostare il tuo allenamento e renderlo sostenibile in base al tuo stile di vita.

Video-Consulenza di 1 ora 100 €

Se deciderai di farti seguire da me, ti scalerò l’importo della consulenza dal pacchetto che acquisterai.

La Video-Consulenza si svolgerà in video chiamata su WhatsApp o su un altra piattaforma.

Prenota ora una Video-Consulenza+ Tutorial di 1 h 👇🏻😊

VIDEO-CONSULENZA
100 €

Richiedi una Consulenza, Sarò Felice Di aiutarti a Raggiungere i Tuoi Obbiettivi!